Prologo I: La Guerra

Tommaso updated 1 year ago
“Ehi amico, se mi offri da bere posso raccontarti io di questa guerra, della follia del Principe Villanova e di quello che ne è seguito. Devi venire da lontano se non ne sai nulla, almeno da Ussura! Forse sono rimasti solo loro a non avere interessi sul suolo di Vodacce.. Ah, ma lascia che mi bagni la gola e inizi la mia storia.
Per Vodacce gli ultimi mesi sono stati un tragico susseguirsi di guerra e sangue. Il 𝐏𝐫𝐢𝐧𝐜𝐢𝐩𝐞 𝐆𝐢𝐨𝐯𝐚𝐧𝐧𝐢 𝐕𝐢𝐥𝐥𝐚𝐧𝐨𝐯𝐚 ha attaccato le Isole dei Signori e le ha rivendicate per sé, perché pare che un suo antenato le avesse donate alla famiglia Lucani più di cento anni fa! Tuttavia, quello che credeva sarebbe stato un attacco rapido di facile conclusione l’ha condotto ad una guerra più ostica del previsto, con un fronte ben più ampio di quanto perfino l'astuto Giovanni Villanova avesse potuto credere.
Il 𝐏𝐫𝐢𝐧𝐜𝐢𝐩𝐞 𝐋𝐮𝐜𝐚𝐧𝐢 è infatti riuscito a sfuggire alla sua rete e si è rifugiato a Castille, presso il 𝐕𝐞𝐬𝐜𝐨𝐯𝐨 𝐉. 𝐋. 𝐝𝐞 𝐌𝐢𝐠𝐮𝐞𝐥 𝐝𝐞 𝐀𝐥𝐭𝐚𝐦𝐢𝐫𝐚, suo vecchio e fidato amico. Lucani è riuscito a condurre con sé il suo braccio destro 𝐈. 𝐋𝐮𝐜𝐞𝐫𝐢 e una piccola parte della corte, fra cui una donna di nome 𝐂𝐞𝐜𝐢𝐥𝐢𝐚 𝐋𝐢𝐠𝐮𝐨𝐫𝐢. Ma benché si fosse portato dietro anche il figlio più piccolo, non è servito a molto visto che gli è morto fra le braccia. I bambini sono delicati, chissà forse non avrà sopportato le fatiche del viaggio. Ma la morte del piccolo Renato non ha causato solo dolore… è stata anche il motivo dell'entrata in guerra di Avalon! Pare ci fosse un accordo matrimoniale che legava la famiglia Lucani alle Isole Incantate, e la Regina Elaine non aveva alcuna intenzione di lasciarsi sfuggire la possibilità di mettere il suo elegante scarpino a Vodacce. Quella sì che è una donna, ma in fondo lo sono tutte quelle mezze streghe di Avalon..
Forse al giovane Lucani è non è andata male: meglio morto che sposato con una leonessa come 𝐀𝐧𝐧𝐚𝐛𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐂𝐥𝐚𝐫𝐤𝐞, abituata a comandare sul ponte di una nave e per nulla adatta a fare la moglie! Si è portata dietro un mucchio di gente, quella donna, e dicono che nel suo seguito vi sia anche chi ha degli ottimi motivi per essere infuriato con Montaigne. Come dici, che cosa c'entra Montaigne? Beh, amico, questa ti farà proprio ridere! Il nostro amico, il Principe Villanova si è servito della Compagnia delle Lances du Soleil, gentaccia mercenaria di Montaigne che mi dicono essere piuttosto abile fino a quando non decide che è arrivato il momento di cambiare bandiera! Ci credi? Quei mangiatori di rane hanno deciso di mettersi al servizio dell’Imperatore di Montaigne e hanno lascito Villanova a gestire il casino in cui l'hanno mollato. Ah! E ora stanno dalla parte dei vincitori, pare, o almeno di quelli che sembra stiano vincendo... almeno in base al numero. Anche loro hanno mandato una delegazione; la comanda un certo marchese, che poi è pure generale, con l'altisonante nome di 𝐄. 𝐂𝐨𝐫𝐞𝐧𝐭𝐢𝐧 𝐝𝐞 𝐌𝐨𝐧𝐭𝐚𝐢𝐠𝐧𝐞. Pare sia imparentato con lo stesso Imperatore e non contento si porta anche dietro un chiacchierone, l'ambasciatore 𝐂. 𝐕. 𝐄. 𝐝𝐞 𝐥𝐚 𝐌𝐨𝐭𝐭𝐞. Non farti ingannare, quello è capace di farti credere di stare camminando sulla luna!
Ma perché ti parlavo di Montaigne? Ah, giusto, per via dello screzio che ha fatto ad Avalon! Sappi che quelli di Montaigne hanno rapito uno di Avalon, uno studioso proveniente dalle Marche delle Highlands. Secondo me è stata una mossa idiota visto che suo fratello è uno dei migliori duellanti sulla piazza e mi dicono che non abbia preso benissimo la situazione. Credo che al Concilio di Pace ne vedremo delle belle visto che anche il celeberrimo 𝐃𝐞𝐥𝐚𝐜𝐫𝐨𝐢𝐱 sarà presente: quella è la spada migliore di tutta Théah!
Come sarebbe a dire quale Concilio di Pace? Quello che si terrà al Castello di Gusciola, nelle terre di Lucani! Insomma, che un tempo erano di Lucani e che ora sono… non ne ho idea, ma immagino che di qualcuno saranno alla fine di tutto questo. Parteciperanno tutti, perfino il cocciuto e orgoglioso figlio del Principe Caligari, 𝐌. 𝐂𝐚𝐥𝐢𝐠𝐚𝐫𝐢. Quello lì non può sopportare proprio Villanova e si dice che abbia fatto di tutto per farlo finire all'angolo in questo conflitto! Anche lui non vuole sfigurare e si porta dietro mezza corte: che tu ci creda o no, pare che tra le sue fila possa vantare proprio 𝐥'𝐞𝐫𝐞𝐝𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐂𝐚𝐬𝐭𝐞𝐥𝐥𝐨 𝐝𝐢 𝐆𝐮𝐬𝐜𝐢𝐨𝐥𝐚, quindi anche lui ha interesse a mettere un piede nella porta! Non mi chiedere perché ma nel suo seguito c'è anche una donna, 𝐄𝐥𝐢𝐬𝐚 𝐂𝐨𝐥𝐨𝐦𝐛𝐢𝐧𝐢, io al posto suo avrei preferito portarmi dietro più gente armata.
Insomma, pensa che arriveranno perfino quei 𝐩𝐢𝐫𝐚𝐭𝐢 𝐝𝐢 𝐕𝐞𝐬𝐭𝐞𝐧𝐦𝐞𝐧𝐧𝐚𝐯𝐞𝐧𝐣𝐚𝐫! Ma non farmi ridere, non sono veri pirati, ma sono spietati nel commercio e ricchissimi! Hanno accordi con i Principi, ma non so dirti di più. Quella è gente che si tiene stretta i propri segreti. Così come lo fanno i 𝐒𝐚𝐫𝐦𝐚𝐭𝐢𝐚𝐧𝐢: anche quella è gente di cui non bisogna fidarsi, hanno fama di essere fin troppo scaltri. Probabilmente anche quelli della Compagnia del Giglio hanno i loro interessi commerciali, ma stai a sentire questa cosa: nessuno sa da dove sia arrivato quell’ 𝐄. 𝐉. 𝐒𝐚𝐯𝐚𝐠𝐞, né come abbia fatto a mettere le mani sulla sua fortuna. Forse il suo compagno 𝐇𝐞𝐧𝐫𝐲 𝐃𝐮𝐯𝐚𝐥 ne sa qualcosa, ma dubito che possa trovare il tempo di scambiare due parole con gente come noi, quello è un tipo abituato a persone di livello e a donne a cui non potremmo mai aspirare.
E quando anche Attilio Lucani farà il suo ritorno, scommetto che arriveranno un sacco di teste calde da Castille. Gira voce che oltre al vescovo ci sarà anche un 𝐈𝐧𝐪𝐮𝐢𝐬𝐢𝐭𝐨𝐫𝐞. Ma ti rendi conto? A me quei tipi con le tonache color sangue mettono i brividi.
Che mi dici? Vuoi sapere come si è organizzato Villanova? Lui pure ha un bel po' di gente dalla sua. Non dimenticarti che quel pretastro di 𝐀. 𝐂𝐚𝐞𝐭𝐚𝐧𝐢 è uno che sa bene quello che fa, non tutti i Principi hanno un consigliere come lui. E poi ha anche quel Sarmatiano, 𝐉. 𝐕𝐚𝐧𝐞𝐤: di lui non so molto, ma vedrai che saprà bene come sfruttarlo!
Come, hai la testa pesante? Devono essere tutte queste notizie. Dammi retta, sdraiati qualche minuto, di me ti puoi fidare, dopotutto se si beve insieme si diventa sempre ottimi amici. Ci penso io a vegliare su di te… e sulla tua bella borsa gonfia di guilder!”
Documentation

Everyone